Archivi del mese: ottobre 2011

Scontri a Roma – Le dichiarazioni del Prc

BARBERA (Rifondazione Comunista): «INCAPPUCCIATI PROTETTI DA CC» Roma, 15 OTT –

«Ragazzi incappucciati che avevano hanno dato fuoco ad alcune auto e devastato alcuni locali di via cavour sono stati cacciati e malmenati dagli stessi manifestanti. La cosa anomala è che alcuni di loro si sarebbero rifugiati dietro i blindati delle forze dell’ordine in via dei Serpenti, da quanto riferiscono alcuni manifestanti presenti ai fatti. Li avrebbero fatti passare senza fermarli. Chiediamo che tali fatti siano accertati da chi ne ha la competenza . Se fossero veri sarebbero di una gravità inaudita e qualcuno ne dovrebbe rispondere pesantemente».

Lo dichiara, in una nota, Giovanni Barbera, membro della direzione romana di Rifondazione Comunista – Federazione della Sinistra.

Annunci

Ubuntu, rilasciata la versione 11.10

Canonical ha tagliato i nastri di Ubuntu 11.10: il “gattopardo onirico” è pronto a fare capolino sui computer di tutto il mondo.

Il mese di ottobre è arrivato da due settimane e gli ingegneri assoldati da Canonical, precisi come sempre, hanno dato alla luce una nuova edizione di Ubuntu: trattasi della versione 11.10, nome in codice Oneiric Ocelot, già disponibile per il download tramite i server della società sudafricana nelle sue diverse varianti.

Nonostante siano diverse le novità rispetto alla precedente release, Ubuntu 11.10 non porta con sé nessuna particolare innovazione rivoluzionaria, bensì esclusivamente tanti ritocchi e miglioramenti volti ad elevare l’asticella della qualità di quella che è al giorno d’oggi riconosciuta come la principale distribuzione GNU/Linux. Tra i cambiamenti maggiormente apprezzati dall’utenza figurano soprattutto le modifiche estetiche all’interfaccia Unity, che si presenta al grande pubblico dotata di un design visibilmente migliorato e nel complesso risulta maggiormente maturo rispetto al passato.

La barra laterale sinistra presenta ora come prima icona un launcher che permette di avere una panoramica generale sulle applicazioni installate e sui principali strumenti a disposizione per la gestione del sistema operativo. I due temi grafici predefiniti, Ambiance e Radiance, risultano ora maggiormente a proprio agio nel contesto generale dell’OS grazie al porting effettuato dagli sviluppatori verso le librerie GTK 3, mentre quattordici nuovi wallpaper in formato ad alta qualità permettono di personalizzare al meglio il desktop. Una nuova schermata di login, più pulita e leggera rispetto alla precedente, accoglie l’utente all’accensione del relativo computer.

Come da tradizione, poi, non poteva mancare la tradizionale rinfrescata al comparto software: in Ubuntu 11.10 sono disponibili di default le ultime versioni di tutte le applicazioni predefinite, quali ad esempio Mozilla Firefox, LibreOffice e Mozilla Thunderbird, con quest’ultimo che sostituisce definitivamente Evolution in qualità di client di posta elettronica predefinito. Deja Dup è invece lo strumento con il quale Canonical intende fornire ai propri utenti un sistema di backup automatico, mentre Shotwell permette di gestire comodamente le proprie fotografie ed i propri album su Flickr.

Sempre legata al software è un’altra novità che Oneiric Ocelot si appresta a mostrare agli utenti: trattasi di un Ubuntu Software Center profondamente rivisitato dagli sviluppatori della società, che raggiunge la versione 5.0 ed introduce una nuova barra degli strumenti, un nuovo layout ed un migliorato sistema di ricerca delle applicazioni nel database di quelle disponibili. I ritocchi hanno coinvolto anche il Me Menu, il punto d’accesso alla sfera sociale del web disponibile nella barra principale del desktop, dotato ora di alcune nuove funzioni.

Nel complesso, poi, i primi test hanno fornito risultati in termini di prestazioni del sistema operativo migliori rispetto al passato, benché vi siano tuttora alcuni peggioramenti soprattutto per quanto riguarda i tempi di avvio e la gestione dei consumi energetici in contesti laptop. In generale, insomma, Ubuntu 11.10 si presenta come un sistema operativo sensibilmente migliorato, con diverse novità che potranno interessare gli utenti del pinguino più o meno esperti.


Andromeda Theory dalla parte di Wikipedia, dalla parte della libertà

Wikipedia è già neutrale, perché neutralizzarla?”

E’ questo il messaggio che conclude la lettera degli utenti di Wikipedia che denuncia il comma 29 del DDL intercettazioni che il Parlamento italiano sta discutendo in questi giorni. La norma prevede l’obbligo per tutti i siti web di pubblicare, entro 48 ore dalla richiesta e senza alcun commento, una modifica su qualsiasi contenuto che il richiedente giudichi lesivo della propria immagine.

FERMIAMO LA CENSURA, COMBATTIAMO LA DITTATURA MEDIATICA!

La lettera degli utenti di Wikipedia


Ubuntu 11.10: arrivano i nuovi wallpaper

Nonostante le scadenze che premono e il lavoro che viene fatto su Unity tutti i giorni per offrire all’utente qualcosa che sia sempre meno prolifico di bachi, anche gli aspetti più frivoli della distribuzione di Canonical vengono curati con un’attenzione più che pregevole: dal contest organizzato per la community, sono emersi i 14 nuovi wallpaper di Ubuntu 11.10.

Potete osservarli nella galleria messa a disposizione: molti di essi ricalcano la linea di questa release sia come colorazioni che come codename. Il viola quindi la fa da padrone, insieme alle solite tonalità giallo-arancio e a qualche piccolo infiltrato che, pur non essendo propriamente in linea con il look ‘n feel di Ubuntu, comunque risulta più che gradevole all’occhio.

Come è ovvio, i nuovi sfondi sono già scaricabili, essendo già stati impacchettati e resi disponibili (anche come aggiornamento software) nei repository di Ubuntu Oneiric Ocelot. Per chi non disponesse del ramo di sviluppo installato sulla propria macchina, può scaricare l’archivio completo a questo indirizzo: basterà poi estrarne il contenuto per avere tutto, pronto, e subito.

da OneOpenSource.it